Archive for the ‘Uncategorized’ Category

A proposito…..

3 gennaio 2014

image

Auguri: -)

Buon Natale

25 dicembre 2013

image

Packaging

4 novembre 2013

Ricordate le magliette big bro e big sis?  I miei progetti -come sempre -erano altri, ma alla fine sono riuscita ad impacchettarle così. I pupazzetti che avevo fatto per i Filippo e Giulia sono stati fissati alle buste.

La lumachina Tilda è uguale uguale a quella cucita un anno fa per la mia tipina, l’orsetto invece l’ho scopiazzato sempre da Etsy: anche di questo era in vendita il pattern, ma ne ho fatto a meno, ed i risultato è questo:

IMG1793

IMG1792

IMG1791

 Ciao !

 

Ancora Molly cake

13 ottobre 2013

L’dea era quella di decorarla. Ed il pranzo a casa di amici  mi era sembrata un’ottima occasione per cimentarmi con la pasta di zucchero. Avevo pensato a qualcosa di molto semplice, in bianco,con qualche fiorellino pastello su un lato, ed una fila di perle alla base ( scopiazzando un pò una torta che vedo da qualche tempo nella vetrina di Sweety Rome bakery, in via Eurialo a Roma) . Ma niente da fare, il mio desiderio e soprattutto la mia voglia di fare, cresciuta con la produzione della ” torta Peppa pig”,  svaniti per le solite cause di forza maggiore. La Molly cake l’ho sfornata fiera ed orgogliosa: era alta alta e si sarebbe benissimo prestata ad una bella decorazione. Ma alla fine l’ho presentata così: bagna semplice all’acqua e zucchero,  farcitura di crema pasticcera al limone senza latte  perchè la mia amica è intollerante al lattosio (buona anche se diciamolo, quella tradizionale è un’altra cosa) e frutti di bosco.

Sì, la Molly cake mi piace proprio!

IMG_9636

A proposito, c’è bisogno vi dia la ricetta? Non credo….io arrivo sempre dopo.

Finalmente il sole

19 maggio 2013

Finalmente una giornata di sole!! Ne abbiamo approfittato per una gita fuori porta, e in compagnia di amici, dei tipini naturalmente e di una valigia -perché con loro che si esca per un paio di ore o si vada via un giorno, sempre una valigia ti devi portare -abbiamo raggiunto il Colle delle querce, a Morlupo, grazioso agriturismo conosciuto la scorsa estate.
Assieme alla valigia ho decido di portare la macchina fotografica, quella vera….ma ahimé, una volta arrivati ho scperto di aver lasciato la memory card all’interno del pc….
C’erano papere, bisce d’acqua, ranocchie, ciliegi, papaveri, rose splendide, fiori di campo, cielo azzurro e nuvole soffici da fotografare….
Qui riproporrò le solite tristi e scialbe fotografie scattate col cellulare.
Che rabbia  😦

Valentina…ecco le foto!!

IMG-20130519-WA0010

wpid-IMG-20130519-WA0009.jpg

 

 

wpid-IMG1238.jpg

 

IMG-20130519-WA0007

IMG-20130519-WA0012

IMG-20130519-WA0006

Altra torta in pdz! ma di Susy

23 aprile 2013

Oramai ha preso il via. Altra torta, per i 50 anni di Manuela! Susy dice di non esserne del tutto soddisfatta, ma io non vedo proprio nulla di insoddisfacente in questa torta, la trovo bellissima!! E chi ha avuto la fortuna di assaggiarla,conferma che oltre che bella era buonissima!

Io non ho dubbi, perchè Susanna è prima di tutto un’ottima cuoca.

La base un pan di Spagna farcito con crema ferrero rocher….Mi viene voglia di provarla questa crema….

 

IMG-20130419-WA0004

Brava Susy! Aspettiamo le tue prossime creazioni 🙂

polpette di zucchine al profumo di limone con salsa tzatzichi

22 febbraio 2013

Mangiate a pranzo una domenica a casa di amici, non ho potuto non ripeterle!

Ingredienti per le polpette:

4-5 zucchine

100 gr di feta

mollica di pane q.b.

buccia grattugiata di un limone

2 uova

pangrattato

olio extra vergine

sale

pepe

basilico e/o menta

parmigiano grattugiato.

Tagliare a dadini le zucchine e metterle in padella con un pò di olio extravergine, sale ed un goccio di acqua. Quando si saranno ammorbidite, toglierle dal fuoco e lasciarle raffreddare. Aggiungere l’uovo, la feta sbriciolata, la scorza grattugiata del limone,il parmigiano grattugiato ,sale, se vi va basilico e menta (oppure o l’uno o l’altra) e la mollica di pane. La mollica deve essere in quantità tale da rendere l’impasto “polpettabile”. (Io non ne avevo messa a sufficienza ed infatti non riuscivo a formare le polpette perchè si “sfacevano”).

Formare le polpette , passarle in un uovo sbattuto, poi nel pangrattato e mettere in forno a 180° per circa mezz’ora. Io le ho cotte così, ma naturalmente fritte sono più buone! Le ho servite con salsa tzatzichi, nel mio caso senza aglio….

Ingredienti per la salsa tzatzichi:

1 cetriolo

1 vasetto di yogurt bianco (ci andrebbe quello greco…)

sale

pepe

1/2 cucchiaino di semi di cumino

grattugiare il cetriolo, aggiungere lo yogurt, il cumino sale e pepe , e se vi va l’aglio ben pestato!!

 

IMG934

for my babies!!!

23 settembre 2012

Come vi avevo detto ho cucito dei bavaglini. La mia fonte di ispirazione è sempre Federica. Non riuscirò mai a raggiungere la sua perfezione . Però almeno ci ho provato, e devo dire che come primi tentativi, non sono poi così male (o forse pensavo peggio).

e questo che è il mio preferito (deve essere  ancora rifinito e stirato per bene, ma non ho  resistito e l’ho postato)

Quasi quasiprovo a farne qualcun altro…

svelato l’arcano…

6 settembre 2012


Ebbene sì, nel caso remoto in cui a qualcuno potesse interessare , sono pronta a giustificare la mia lunghissima assenza. Avete capito?
Pietro e Lavinia sono in arrivo. Chissà dove sono stati fino ad ora. Li abbiamo attesi così tanto…e non ci sembra vero.
Ma manca davvero poco. Pochissimo.
Ho passato una bellissima estate, lontana dall’afa e dalla calura che sembra aver attanagliato tutta L’Italia. Un mese al mare in Liguria(ebbene sì, non in montagna) , lunghe passeggiate al mattino presto, quando il mare è pulito e liscio come l’olio e in spiaggia ci sono solo bambini, letture sotto l’ombrellone, talvolta con un pareo addosso (ve lo giuro, c’era vento!!!!), bagni lunghi lunghi, nuove amicizie. Poi una settimana in un agriturismo alle porte di Roma, dove al mattino partivamo per piccole escursioni (S.Oreste, Calcata, Trevignano sul lago di Bracciano, l’abbazia spelndida di Farfa), e nel pomeriggio si rientrava per buttarsi in piscina,leggere un buon libro e poi cenare nell’agriturismo, e conoscere Renata, non la proprietaria, ma una simpaticissima cameriera. Poi di nuovo al mare, ma non in Liguria, a Marina di San Nicola, a nord di Roma a casa di amici.
Ora casa,l’afa non c’è. Così tento di dedicarmi-mal di schiena permettendo-alle ultime cosine. Di cose in realtà ne ho fatte diverse, ma è inutile oramai vi dica non riesco a fotografarle e postarle.
Anche le foto dei bellissimi posti che ho visto quest’estate sono state scattate con il telefono. LA mia reflex giace nell’armadio.Troppo pesante da portarsi dietro:-(

Ma prima di farvi vedere due foto dei posti in cui sono stata, volevo farvi vedere due maglioncini che ho fatto per i due tipini in arrivo:-)

 

Questo per Lavinia…..

 

Questo per Pietro

Il modello semplice e superveloce l’ho preso da un sito fantastico che seguo da un pò www.lamagliadimarica.com, per la precisione qui:http://lamagliadimarica.com/2011/02/06/giacca-cappuccio/

Bacheca e piatti d’aglio (che puzzano un pò….)

13 ottobre 2011

 

Questa bacheca ha più di trent’anni, ce l’avevo nella mia cameretta.

L’ho decorata con matite colorate, ritagli di stoffa, pezzetti di jeans e perline di una collana che mi si ruppe, ho attaccato tutti i materiali con la colla a caldo.

Ora si trova sul muro della camera del mio mezzo figlio 🙂

 

 

Questi sono piatti dalla funzione puramente decorativa, che ho appeso su un muro del mio cucinino.

Ho incollato, spalmando abbondante colla vinilica ( non diluita) sulla superficie del piatto, la carta di riso; ho fatto asciugare per bene ( una nottata è stata sufficiente), ho rimesso la colla sul piatto ed ho posizionato i fiori d’aglio essicati. Ho fatto asciugare e successivamente ho ridato una mano abbondante di colla, in modo tale da fissare ancor meglio i fiori e dare un leggero effetto lucido ( volevo appunto una leggerissima “lucidatura”, non come quella che dà il flatting).

Una volta asciutto ho applicato sul retro un gancetto aiutandomi con un goccino di Attack.

Costo: piatto € 1,50, carta di riso €0,50 circa per ciascun piatto, gancetto €0,20.

Fiori d’aglio selvatico…gratis.

Li rubai alla natura poco più di un anno fa, li feci seccare e li ho usati per decorare questi piatti.

Puzzano un pochino ma la colla elimina l’odore.