Archive for the ‘dolci’ Category

Schiacciata alla fiorentina

17 febbraio 2014

Avevo bisogno di un dolce soffice e genuino, poco zuccherato e magari senza burro. E di veloce preparazione. Così ho ricordato che la mia mamma spesso preparava la schiacciata alla fiorentina, la farciva di crema pasticcera e ricopriva di zucchero a velo, o la lasciava così, naturale, ed era comunque buonissima . E’ un dolce tipico fiorentino, credo che durante il carnevale non ci sia forno o pasticceria di Firenze  che non lo esponga, rigorosamente ricoperto di zucchero a velo con lo stemma del giglio . La vera ricetta richiede la doppia lievitazione, ma secondo voi avevo forse il tempo per una doppia lievitazione???!!!  La ricetta quindi non sara’ quella originale, ma è super collaudata . La mia mamma é una toscana DOC e così la mia zia, da cui forse arriva la ricetta. Che non richiede nemmeno l’uso della bilancia!

Dosi per una teglia rigorosamente rettangolare:

12 cucchiai di farina 00

8 cucchiai di zucchero (io ne ho messi 6)

2 cucchiai di olio extravergine

4 uova (albumi montati a neve)

1 bicchiere di latte

1 bustina di lievito per
dolci

Buccia grattugiata di una arancia o di un limone

( Zucchero a velo)

image

Schiacciata alla fiorentina (more…)

kringel

6 febbraio 2014

E’ una brioche estone che credo in realtà di aver assaggiato tanti anni fa, quando con un gruppo di amiche feci un interrail nelle repubbliche baltiche.(Uno dei viaggi più belli ed esilaranti che abbia mai fatto). Ricordo una pasticceria a Tallin, il profumo di cannella e spezie, di dolce. Ricordo delle brioche fantastiche.

Io ho seguito la ricetta di biancavanigliarossacannella  .E’davvero una brioche deliziosa  tanto che non ho fatto in tempo a fotografarla. Ne ho solo  una foto scattata prima di metterla nel forno. Del dopo nessuna traccia . Vale la pena farla, anche solo per il profumo che sprigiona per la casa. Ottimo per la colazione. Mi ripropongo di farlo con marmellata di mele cotogne, o direttamente con pezzi di mela.

INGREDIENTI

400 g farina 00
50 g zucchero semolato
15 g lievito di birra fresco
½ cucchiaino di sale
50 g burro
140 ml latte
noce moscata
estratto di vaniglia
2 uova
100 g zucchero di canna fine
1 cucchiaino di cannella in polvere
30 g burro
zucchero a velo q.b.
Sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido (attenzione che sia tiepido e non troppo caldo, altrimenti “ammazza” la lievitazione) e versarlo nella ciotola della planetaria dove avrete già messo la farina ed un pizzico di sale. Aggiungere il burro a temperatura ambiente, la vaniglia, lo zucchero, la noce moscata ed infine le uova.
Lavorare l’impasto e poi metterlo a  lievitare per circa 1 ora e 30 minuti .
Stendere l’impasto col mattarello dandogli una forma rettangolare, spennellare tutta la superficie con il burro ammorbidito e cospargere abbondantemente con zucchero di canna e cannella.
Arrotolare nel senso della lunghezza il rettangolo di pasta (se preferite potete andare qui  e visionare il video in cui le cose forse sono un più chiare della mia spiegazione….)  e fare un taglio al centro del rotolo. (Attenzione, qui a me la pasta tendeva ad aprirsi.)
Intrecciare i mezzi rotoli e creare una corona. Farlo lievitare per un’altra mezz’ora ed infornare per 40 minuti circa a 180°. Cospargere con lo zucchero a velo.
kringel

kringel

Attimi di dolcezza

3 febbraio 2014

Io non ho più avuto modo di  fare una di queste torte, la mia ultima esperienza è stata la torta di Peppa e George per il compleanno dei miei tipini. Susanna invece è diventata una professionista del cake design. Guardate qui. Non sono fantastiche? E vi assicuro che anche il dentro è delizioso.   

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

Ed infine questa, la mia preferita

image

È davvero bravissima Susanna, non credete?
La trovate su facebook: Attimi di dolcezza di  Susanna Colla.

Spara- biscotti

15 ottobre 2013

La spara-biscotti  Zenker mi è stata regalata per il compleanno :era un aggeggio al quale facevo il filo da tempo, ma non avevo avuto il coraggio di acquistare, dicendomi: ma sarà poi così necessaria dopo tutti i taglia-biscotti che ho? Anche se non sono mai abbastanza nemmeno quelli:-)

Stamani l’ invito di Chiara, mamma di due splendidi nanetti compagni di nido dei miei , a passare qualche ora a casa sua ,è stato l’ottimo pretesto per tirarla fuori e provarla. Meraviglia! Prima di tutto usarla è facilissimo, e poi è molto molto divertente.  In pochissimo tempo ho prodotto tanti biscottini , dalle forme più diverse, molto simili a quelli delle pasticcerie.  L’ importante è utilizzare una teglia NON antiaderente , tanto meno la carta forno, perché quando li “spari” devono rimanere appiccicati alla teglia. Si staccheranno benissimo una volta cotti .

Ho trovato questa ricetta, non ricordo più  precisamente dove, ma è sempre la stessa che gira (credo ci sia anche un buon tutorial su you tube):

 

170 gr di burro ammorbidito

90 gr di zucchero

1 uovo intero

270 gr di farina 00

vanillina

 

Ridurre in crema il burro con lo zucchero, poi aggiungere l’uovo ed infine la farina con la vanillina. Mescolare fino ad ottenere un impasto morbido ed appiccicoso. Mettere nella spara biscotti e…sparare!! Dopo 12 minuti in forno statico a 180° saranno pronti.

 

IMG_9761[1]

 

IMG_9755[1]

 

IMG_9758[1]

Ancora Molly cake

13 ottobre 2013

L’dea era quella di decorarla. Ed il pranzo a casa di amici  mi era sembrata un’ottima occasione per cimentarmi con la pasta di zucchero. Avevo pensato a qualcosa di molto semplice, in bianco,con qualche fiorellino pastello su un lato, ed una fila di perle alla base ( scopiazzando un pò una torta che vedo da qualche tempo nella vetrina di Sweety Rome bakery, in via Eurialo a Roma) . Ma niente da fare, il mio desiderio e soprattutto la mia voglia di fare, cresciuta con la produzione della ” torta Peppa pig”,  svaniti per le solite cause di forza maggiore. La Molly cake l’ho sfornata fiera ed orgogliosa: era alta alta e si sarebbe benissimo prestata ad una bella decorazione. Ma alla fine l’ho presentata così: bagna semplice all’acqua e zucchero,  farcitura di crema pasticcera al limone senza latte  perchè la mia amica è intollerante al lattosio (buona anche se diciamolo, quella tradizionale è un’altra cosa) e frutti di bosco.

Sì, la Molly cake mi piace proprio!

IMG_9636

A proposito, c’è bisogno vi dia la ricetta? Non credo….io arrivo sempre dopo.

primo compleanno con Peppa e George

9 ottobre 2013

 

 

E  già. Qualche giorno fa è stato il loro primo compleanno. Inizialmente avevo pensato di organizzare una festa, poi la stanchezza e la mancanza di tempo mi hanno fatto optare per un semplice  e tradizionale pranzo in famiglia: lasagne al ragù e al pesto, filetto in crosta, insalatina e….torta decorata!! Per me è stato molto faticoso soprattutto perchè questo tipo di torte richiede davvero tanta calma, pazienza e tanto tanto tempo.
La base era una molly cake (era la prima volta che la preparavo) con farcia di crema chantilly e frutti di bosco (ottime le more raccolte l’estate appena trascorsa e messe in freezer cosparse di zucchero…) .

Ci sono molte  imperfezioni, prima fra tutte e ben visibile, la marmellata di prugne che ho usato per attaccare l’abito di George (straborda e si vede!!! ). Ma i miei bimbi la marmellata che fuoriesce, la pasta di zucchero cha fa qualche ondina e tutte la altre magagne, non le hanno viste.   Il loro sorriso quando è arrivata in tavola, ha fatto sparire bolle,ondine,la marmellata di prugne sotto George e tutte le altre imprecisioni!

IMG_9577[1]

IMG_9586[1]

 

P.s. Dimenticavo: sono riuscita a fare un pò di questi, un pensiero da lasciare a parenti ed amici 🙂

smarties

(more…)

Le ultime della Susy

19 giugno 2013

I puffi!!! Dice non li ha mai sopportati (e nemmeno io ad essere sincera), ma in questa torta le sono venuti davvero bene

 

 

IMG-20130613-WA0000

Poi un campo di calcio, per un Leonardo juventino.

IMG-20130610-WA0001

Infine i suoi ultimi lavori con la ghiaccia reale e l’uso della sac a pòche.

Complimenti Susy! Sei sempre più brava!

 

IMG-20130616-WA0016

 

IMG-20130616-WA0018

 

Cantucci, per Gaia

5 giugno 2013

Non ricordo se ho mai pubblicato la ricetta di questi cantucci. Quelli della mamma, quelli che fa da non so quanti anni, quelli che era oramai tradizione mi portassi scaramanticamente “dietro” nei miei viaggi fin da ragazzina, quelli fatti di ingredienti semplici che più semplici non si può  ma che adorano i bambini, quelli che portavo il pomeriggio a scuola ai miei alunni, quelli che adora la gatta.

Insomma, questa è la ricetta definitiva, frutto di prove e piccoli cambiamenti nelle dosi e nella cottura .

Inutile dirvi sono buonissimi.

Stamani la mamma li ha preparati per la festa di fine anno all’asilo di Gaia : alcuni sacchettini verranno venduti, altri sono per le maestre.

Li ha confezionati così, carini vero?

IMG-20130605-WA0000

IMG-20130605-WA0004

cantucci

e sul retro ha scritto gli ingredienti

cantucci

ma ecco la ricetta

200 gr di farina 00

200 gr di zucchero

2 uova +2 tuorli

mezza bustina di lievito per dolci

200 gr di mandorle con la buccia tagliate a metà

scorza grattugiata di un limone

Sbattere 2 uova ed un tuorlo con lo zucchero, aggiungere la farina setacciata con il lievito, la scorza grattugiata del limone e le mandorle. Impastare fino ad ottenere un impasto sodo, ricavarne tre o quattro rotolini, disporli su una teglia ricoperta di carta forno , spennellarli con l’altro tuorlo sbattuto e infornare a 180°.

Quando la superficie sarà dorata toglierli dal forno e tagliarli a fette (un pò in diagonale), rimetterli in forno per qualche mintuto e poi toglierli.  Riporli in un contenitore ermetico dove si conserveranno a lungo

Che giungla!!

4 giugno 2013

 

La torta non è la mia, ma di Susy. Sta diventando bravissima!!

Leoni, giraffe, elefanti, zebre, scimmiette e addirittura una palma. E c’è pure un ippopotamo!E un serpente! E tra le foglie della palma spunta un’altra scimmietta

 

IMG-20130604-WA0003

 

IMG-20130604-WA0002

 

Ma non è finita qui, ecco altre torte.

Per i gemellini Alessandro e Ludovica:

IMG-20130528-WA0005

 

Per Lorenzo:

IMG-20130604-WA0001

Chissà la felicità di questi bambini 🙂

Brava Susy!

Biscotti o lecca lecca?

29 maggio 2013

La pasta frolla pensavo che richiedesse esclusivamente una lavorazione a mano…invece questa l’ho fatta con la mia nuova planetaria!! Buonissima. L’ho presa qui.

Adesso ho solo un problema: che ci faccio con questi graziosi biscottini????? Un paio non ho resistito e non ho fatto nemmeno in tempo a fotografarli, ma gli altri???

IMG_0553

IMG_0554

IMG_0562

IMG_0561

IMG_0548