plum cake allo yogurt e soliti pensieri

Stamani ho ordinato a Mustafà  un paio di mazzi di basilico. Domattina me li farà trovare, freschi freschi. Non ho idea di quanto pesto ne verrà fuori: di solito il basilico lo prendo dalla terrazza. Vedremo. Intanto sempre più negozi hanno chiuso, e mi preparo ad affrontare questi giorni, nemmeno fosse stata prevista  una carestia o un disatro naturale. Continuo infatti a fare shopping compulsivo: la casa si riempie oltre che di cose mangerecce, di altri ammenicoli come dice il marito, che poi dove mettiamo? Non viviamo in un castello, se continui così dovremo uscire noi!Ma niente da fà, io non resisto: ho trovato un negozietto,stranamente aperto, che vende casalinghi a prezzi irrisori..così ecco che arrivo a casa , oltre che con sacchettate di pomodori datterini e ciliegini , melanzane, zucchine romane,  pesche,pesche noci e percocche, ecco dicevo che porto a poi a casa cocotine, piattini, pirofile monodose e buioli –  sì , li ha chiamati così, in maniera spregiativa, il marito- dove per esempio potrei mettere l’hummus che continuo a produrre .  Mah. Forse mi è presa male per questa permanenza forzata qui. Sognavo costumi da bagno, infradito o zoccoli, passeggiate  serali, il sale addosso, capelli bagnati e teli da mare appesi ad asciugare . Invece…Fatto sta che già la scorsa settimana , annullati i costumi da bagno, le passeggiate con gli zoccoli  e i teli da mare, sarei stata pronta per affrontare una quarantena, essendomi premunita, come già detto, anche di cotoni, lane, uncinetti, aghi, stoffine e stoffette. Ed una cosa non vi ho detto!!! Per affrontare questo periodo mi è poi stata regalata una macchina da cucire VERA. Una , la mia, l’ho, ma a casa. Qui invece….Quella minuscola macchina da cucire cinese, che non permetteva di regolare la tensione del filo, che si inceppava, che faceva saltare i punti ed i miei nervi!!!! Questa è  una meraviglia. Un regalo fantastico.Perchè ora più che mai sono le mani che  devo tenere occupate ; il mio cervello  E’ ANDATO: non riesce a sostenere la lettura nemmeno di Topolino (lo giuro, io, che adoro leggere e che la sera non posso fare a meno di tenere un libro tra le mani, ho la concentrazione di non so cosa, e pure le pagine di Topolino mi riescono difficili….). Ma basta parlare. Metto le foto del mio plum cake allo yogurt,e a proposito…la mia adorata reflex non è qui. Mi arrangio con una compattina..

 

Annunci

2 Risposte to “plum cake allo yogurt e soliti pensieri”

  1. sigaretta Says:

    …gnam… 🙂

  2. TartarugaTabagista Says:

    ( brava, mi sono loggata col nick di MilanoRomaTrani, va be’ so’ sempre io)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: